martedì 19 aprile 2011

Risorgimento e fotografia


Può sembrare strano associare la fotografia al nostro Risorgimento, eppure alcuni dei protagonisti del movimento di indipendenza nazionale seppero cogliere subito il potenziale della fotografia per promuovere le loro idee. A spiegarlo è il direttore del Museo del Risorgimento di Roma, Marco Pizzo.

Della fotografia, tra gli altri - e forse meglio degli altri - si servì lo stesso Garibaldi, autore di scatti che hanno fatto epoca. In particolare, egli inaugurò la tradizione della fotografia en plein air, all'aria aperta: nata per necessità, ben presto dimostrò il suo enorme potenziale. All'iniziativa di Garibaldi si deve pure l'album dei Mille, il primo monumento fotografico della storia.

Nessun commento: