martedì 25 gennaio 2011

Nuove scoperte nella domus etrusca ritrovata a Vetulonia

Nuove scoperte nella domus etrusca ritrovata a Vetulonia
Libero 20/1/2011

Risale a 2400 anni fa

Nuove meraviglie sono tornate alla luce nella domus etrusca, unica in Italia, risalente a 2400 anni fa, scoperta nello scorso maggio a Vetulonia (Grosseto). La nuova casa aristocratica, nel quartiere di Poggiarello-Renzetti, uno dei quartieri della città etrusco-romana di Vetulonia, è ora riemersa in tutto il suo splendore mostrando aspetti della vita quotidiana degli Etruschi prima mai conosciuti agli storici I risultati dell'ultima campagna di scavi sono stati illustrati ieri in una conferenza stampa a Castiglione della Pescaia. All'interno dell'edificio, datato tra il III e il I secolo a.C. è stata ritrovatala sala da pranzo, dove erano conservati un triclinio, un intonaco a colori vivaci, un prezioso pavimento, arredi in marmo, vasellame e brocche. Sono stati scoperti due nuovi ambienti che fanno ben comprendere la grande estensione della casa signorile; altri vani continuano a svilupparsi sotto terra in direzione nord-ovest e nord-est. La domus etrusca impostata su un atrio centrale a cielo aperto, con tetto a quattro falde e vasca centrale dell'impluvio a terra per raccogliere le acque piovane e l'ingresso, ancora da scavare, doveva aprirsi verosimilmente verso la via dei Ciclopi, una strada minore, perpendicolare al decumano, che si inerpicava sulla collina dove è disteso il quartiere parallelamente alla via Ripida sulla quale si apre la casa di Medea

Nessun commento: