giovedì 28 febbraio 2013

DAGLI SCAVI DI LIPARI RIAFFIORA UNA TOMBA

DAGLI SCAVI DI LIPARI RIAFFIORA UNA TOMBA
VENERDÌ, 30 NOVEMBRE 2012, LA REPUBBLICA, Palermo

Archeologia

AFRODITE rinasce dagli scavi condotti a Lipari, svelata dalla terra che copriva la raffigurazione dipinta su un cratere rinvenuto in contrada Diana: una scoperta importante che segna l’inizio delle nuove ricerche, condotte degli archeologi Maria Clara Martinelli e Umberto Spigo per conto del Museo archeologico Bernabò Brea di Lipari e dalla Soprintendenza di Messina, con la ricerca degli archeologi
Maria Clara Martinelli e Umberto Spigo. Da vent’anni — dagli ultimi scavi condotti da Luigi Bernabò Brea e Madaleine Cavalier — non si effettuavano ricerche in questa area, che, come spiega il direttore del Museo archeologico, Michele Benfari, «è sede di una necropoli di età greca e romana, e di vari insediamenti preistorici ».
Nel corredo funerario ritrovato in una delle
tombe scavate, insieme al grande vaso dipinto con grande eleganza, sono state ritrovate alcune maschere della commedia realizzate in terracotta, custodite all’interno di una vaso sigillato. Le tombe rinvenute sono del tipo a sarcofago di pietra denominati “cappuccina”, perché realizzate con grandi tegole disposte a capanna.
p. n.

Nessun commento: