lunedì 18 febbraio 2013

L'elmo di Ierone, «tuffo» nell'antichità

L'elmo di Ierone, «tuffo» nell'antichità
Barbara Albanese
LA SICILIA, Domenica 02 Dicembre 2012, Siracusa

Il prezioso elmo metallico di guerra di Ierone, esposto nel salone principale del museo archeologico Paolo Orsi, è stato oggetto di visita culturale di un nutrito gruppo di soci, familiari e simpatizzanti del Soroptimist di Siracusa, presieduto da Barbara Albanese.
«Da Cuma» è il titolo della ricca mostra di cimeli antichi di guerra esposti nelle vetrine del museo siracusano che con l'elmo avuto in prestito per poche settimane dal British Museum di Londra, ha esposto organicamente anche armi, armature, monete provenienti da tombe, magazzini, santuari e ripostigli del mondo antico. Un'esposizione di reperti più che interessante, riguardanti la vittoria di Ierone a Cuma nel 474 a. C. sugli etruschi. L'elmo rinvenuto nel 1817, fu donato dal re siracusano al santuario di Zeus in Olimpia per la vittoria navale sugli etruschi.
Sull'elmo Ierone fece incidere questa orgogliosa iscrizione: «Ierone il Denomenide e i siracusani (dedicano) a Zeus (dalle spoglie) dei Tirreni presso Cuma». Ma il re enfatizzò la vittoria con un'accorta propaganda politica e mediatica commissionando un'ode a Plutarco e dedicandola al santuario di Zeus in Olimpia. Il Comitato scientifico che ha curato la progettazione e i testi della mostra è formato da Beatrice Basile, Rosalba Amato, Anita Crispino, Angela Maria Manenti, Giuseppina Monterosso ed Ermelinda Storaci. La dirigente del Parco archeologico di Lentini, Mariella Musumeci ha guidato la visita del Soroptimist.
A nome dei visitatori Soroptimist, la presidente Barbara Albanese ha detto al termine della visita che «Mariella Musumeci ha saputo trasmettere la grecità e la siracusanità partendo dall'elmo di Ierone».

Nessun commento: