sabato 31 marzo 2012

Affresco “censurato” per il ministero tutto ok

Affresco “censurato” per il ministero tutto ok
MARTEDÌ, 06 MARZO 2012 il Tirreno

MASSA MARITTIMA Il Ministero promuove il restauro dell’Albero della Fecondità, l’affresco duecentesco ad una parete delle Fonti dell’Abbondanza che ritrare un albero i cui frutti sono rappresentati da falli. A questo punto (forse) è chiusa la polemica che era stata sollevata da un esposto firmato da un dirigente della lista civica Massa Comune, Gabriele Galeotti, che accusava i restauratori di aver compromesso l’autenticità dell’affresco eliminando i testicoli ad uno dei falli, oltre ad altri particolari. Una storia che aveva fatto il giro del mondo l’estate scorsa quando l’affresco era tornato visibile al pubblico e c’era stato chi si è accorto della mancanza. Nei giorni scorsi i tecnici della Sovrintendenza di Siena e Grosseto hanno compiuto un sopralluogo per determinare la correttezza dei restauri effettuata nel corso di sei anni con la consulenza dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. E il responso è stato in difesa delle metodologie usate e dei materiali impiegati: «Non si hanno particolari obiezioni da sollevare» dicono i tecnici nel loro rapporto. Ma nessuno che abbia saputo spiegare dove siano finiti quegli attributi che prima tutti vedevano e che ora invece non si vedono più

Nessun commento: