domenica 25 ottobre 2009

Trovato l’arco di un antico ponte.

Trovato l’arco di un antico ponte.
CORRIERE DI RIETI 22.10.2009

La scoperta durante gli interventi di manutenzione dell’acquedotto in piazza Bachelet. Bloccato il cantiere. Domani arriva la Sovrintendenza.

Da ieri lavori bloccati in piazza Bachelet (nei pressi del parcheggio antistante il tribunale) dove da giorni personale della Sogea sta eseguendo interventi di manutenzione sulla rete di distribuzione dell’acqua. Scavando e lavorando, la terra ha restituito l’arco di un antico ponte, probabilmente la struttura che sovrastava un braccio del fiume Velino. La Sogea ha messo al corrente della cosa il Comune di Rieti e l’assessore Antonio Boncompagni si è immediatamente attivato presso il dirigente Manuela Rinaldi per chiedere lo stop dei lavori e l’intervento della Sovrintendenza. Gli interventi nell’area del ritrovamento (la zona, vista la profondità dello scavo, è transennata da giorni) sono stati subito interrotti e si attende l’arrivo della Sovrintendenza per domani mattina. “Al momento - dice la Rinaldi - non sappiamo granché e aspettiamo che vengano eseguite ricerche più accurate da parte degli addetti ai lavori, che venerdì mattina saranno a Rieti per prendere visione del ritrovamento”. Nell’area dello scavo, effettivamente, è ben visibile la struttura dell’arco che con molta probabilità sorreggeva il ponte che passava sul braccio del fiume. “Segnalazioni mi sono giunte da alcuni cittadini - racconta l’assessore Boncompagni -. Effettivamente, recandomi in loco, ho potuto constatare come il reperto sia ben visibile. L’interruzione dei lavori consentirà di eseguire gli accertamenti necessari”. “Può certamente trattarsi dell’arco di un ponte - conferma la guida turistica Rita Giovannelli - Non dimentichiamo che la zona in questione, Fiume di Nobili, era un tempo l’area degli orti dei nobili e che quella in prossimità di San Pietro Martire, sotto le scalette che scendono da via Cintia, si chiamava isolotto Voto dei Santi. Il reperto di piazza Bachelet testimonia la presenza di un ponte per l’attraversamento di un braccio del Velino, che si estendeva probabilmente lungo l’attuale via Borsellino, la strada che costeggia la Camera di commercio fino ad arrivare, appunto, al corso del fiume”. Dalla terra riaffiorano dunque pezzi di storia della Rieti che fu, e chissà quali e quanti altri reperti ancora essa custodisce e nasconde. Il ritrovamento in piazza Vittorio Bachelet potrebbe aprire la strada ad una stagione di scavi per riconsegnare alla città e ai suoi abitanti la fotografia, seppur sbiadita, di un passato cancellato dal tempo e, soprattutto, dall’azione dell’uomo. Adesso si aspetta l’intervento della Sovrintendenza per ricostruire il mosaico nel quale inserire l’arco appena ritrovato

Monica Puliti
http://www.corrieredirieti.it/news.asp?id=29

Nessun commento: