sabato 2 maggio 2009

Museo Archeologico Corredi, armi e splendore dei principi di 2.700 anni fa

Museo Archeologico Corredi, armi e splendore dei principi di 2.700 anni fa
BRUNELLA TORRESIN
GIOVEDÌ, 30 APRILE 2009 LA REPUBBLICA - Bologna

Sono esposti fino al 13 settembre i reperti emersi dalle necropoli di Matelica, nelle Marche

Viaggio nel tempo, fino a risalire all´VIII secolo avanti Cristo, sulle pendici dell´Appennino marchigiano: la mostra Potere e Splendore. Gli antichi Piceni a Matelica, allestita al Museo Archeologico conduce il visitatore all´interno di una comunità italica, la cui aristocrazia praticava la guerra e il commercio di generi di lusso, commissionava oggetti di squisito artigianato e si apriva di buon grado agli influssi della vicina civiltà etrusca, ma anche, lungo la via Adriatica, delle più lontane civiltà della Grecia e del Medio Oriente. Ne sono la prova i corredi funerari portati alla luce, restaurati e interpretati nell´arco di vent´anni di campagne di scavo condotte dalle soprintendenze archeologica e regionale nel territorio di Matelica (Macerata). Ne sono emersi gli oggetti d´uso e simbolici del rango di figure principesche: vasi, situle, armi, monili, resti di carri e di calessi, olle (i vasi per le bevande), brocche, fibule decorati con motivi ornamentali e contenuti narrativi giunti da oltremare. «È un´ideale prosecuzione della mostra sui Principi Etruschi che il museo Archeologico realizzò nel 2000», ha spiegato ieri Cristiana Morigi Govi, che ha presentato l´iniziativa con l´assessore Angelo Guglielmi e i curatori: ne esplora la stessa epoca in un diverso versante geografico, e riafferma come i rapporti di commercio (e di conquista) tra clan principeschi abbiano impresso direzione ed evoluzione ai passi della storia. Vi sono spade la cui elsa di avorio intarsiato, per forma e decorazione svela la provenienza orientale, e una rarissima brocca realizzata con un uovo di struzzo decorato con la scena dell´incontro tra Ulisse e Circe, oggetto di lussuoso esotismo; di un altro corredo funerario si sono conservati i pendenti in avorio, ambra e pasta di vetro che impreziosivano la stola di una giovane donna.
Potere e Splendore giunge a Bologna a un anno esatto dal suo debutto a Matelica: scandirà la primavera e l´estate del museo Archeologico fino al 13 settembre, dal martedì al venerdì ore 9-15, sabato e domenica ore 10-18.30, chiuso il lunedì e il 1° maggio. La mostra è arricchita di un laboratorio didattico strepitoso: ai ragazzi offre la possibilità di partecipare a banchetti, cortei funebri e festeggiamenti per l´insediamento di un principe, con costumi da indossare, e oggetti e suppellettili ricostruiti fedelmente.

Nessun commento: