martedì 16 giugno 2009

Al museo archeologico le meraviglie mai viste

Al museo archeologico le meraviglie mai viste
SABATO, 13 GIUGNO 2009 IL TIRRENO - Grosseto

Si alza il velo oggi a Grosseto su reperti etruschi straordinari e inediti. Alle 18 al Museo archeologico e d’arte della Maremma, in piazza Baccarini, sarà infatti inaugurata l’esposizione “Signori di Maremma - Elites etrusche fra Populonia e il Vulcente”. L’esposizione, organizzata dal Comune di Grosseto in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e con il coordinamento del collezionista Gianfranco Luzzetti, si presenta come un viaggio tra i costumi, le usanze e la cultura della civiltà etrusca. “Signori di Maremma” propone oltre duecento reperti inediti provenienti dai siti archeologici del nostro territorio, conservati per la maggior parte nei depositi del Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Pezzi unici di straordinaria importanza e bellezza che narrano la vita e la morte dei Signori di Maremma ovvero i Principi Etruschi, durante il periodo di massimo splendore di questa civiltà, quello detto “Orientalizzante”, compreso tra il VII e il VI secolo prima di Cristo. I materiali in mostra provengono da cinque aree della Maremma: Populonia, Vetulonia, Marsiliana d’Albegna, Poggio Buco - Pitigliano e Roselle. Se Populonia e Vetulonia rappresentano lo stile di vita dei “signori di città”, ovvero di un’aristocrazia definibile “urbana”, al suo opposto stanno i “signori di campagna” di Marsiliana d’Albegna e Poggio Buco-Pitigliano, colonie di una delle più grandi città dell’Etruria Meridionale, Vulci.
Itinerari. Ala mostra realizzata al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma si affiancano gli itinerari tematici sul territorio, che daranno la possibilità al pubblico di visitare le aree archeologiche da cui provengono i reperti ed approfondirne il tema.
I due itinerari, il cui punto di partenza sarà il Museo archeologico, attraversano la Provincia di Grosseto in direzioni opposte: verso nord le tappe consigliate sono le aree archeologiche di Roselle, Vetulonia (Museo e area archeologica), il Parco del Lago dell’Accesa, i cui materiali sono conservati nel Museo Archeologico di Massa Marittima, il Parco di Baratti e Populonia. Verso sud, le aree archeologiche di Marsiliana d’Albegna e Poggio Buco non sono visitabili. A Pitigliano sono invece visibili il museo Archeologico e quello della Città dei vivi, Città dei morti, oltre al Parco La città del Tufo. Infine, in provincia di Viterbo a Vulci, il Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci che comprende le aree archeologiche e il Museo Archeologico Nazionale. Gli itinerari sono a cura di Maria Grazia Celuzza, direttrice del Museo Archeologico e d’Arte della Maremma.
Stasera alla cerimonia di inaugurazione parteciperanno il sindaco Bonifazi, il vicesindaco Matergi, Carlotta Cianferoni, vice soprintendente per i Beni Archeologici della Toscana; Simona Rafanelli, direttrice del Museo Civico Archeologico Falchi di Vetulonia; Gianfranco Luzzetti, promotore e coordinatore generale della mostra; Maria Grazia Celuzza.
SIGNORI DI MAREMMA La mostra sarà aperta da domani al 31 ottobre 2009, visitabile tutti i giorni (escluso il lunedì) dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20. Ingresso mostra e museo: 5 euro intero, 2,50 ridotto. Info e prenotazioni: 0564 488750

Nessun commento: