martedì 26 agosto 2008

POMPEI: DAL PRIMO SETTEMBRE APRONO LE DOMUS CHIUSE

POMPEI: DAL PRIMO SETTEMBRE APRONO LE DOMUS CHIUSE
Pompei (Na), 22 ago. (Adnkronos/Adnkronos Cultura) -

Firmato oggi l'accordo strategico tra il soprintendente archeologico di Pompei Pietro Giovanni Guzzo, Uil, Cgil, Flp, Una e Rdb che consentira', dal 1 settembre, la riapertura a costo zero di 17 domus chiuse. Lo afferma il coordinamento nazionale Uil Beni e Attivita' Culturalia in una nota diffusa oggi, secondo la quale sarabbero state individuare piu' di 30 unita' di personale che saranno impiegate nell'azione di rilancio degli scavi, ma anche per dare risposte agli assetti organizzativi della Soprintendenza di Napoli Pompei.

"L'accordo di oggi - si legge nella nota - rappresenta una risposta in termini di trasparenza all'operazione di facciata messa in campo dal Commissario Profili e che, di fatto, da' sostanza alla denuncia annunciata dal segretario generale della Uil alla Procura della Corte dei Conti per eventuale danno all'erario ma anche alla Procura della Repubblica circa le procedure seguite. Infatti l'accordo permettera' di risparmiare circa 860.000 euro che saranno impiegati per l'attivita' di restauro e non per pagare vigilantes privati". Questo l'elenco delle Domus previste dall'accordo: Villa di Diomede, Domus del Chirurgo, Domus di Apollo, Casa di Meleagro, Zona regio ottava Domus 2 e 16, Casa del giardino di Ercole, Casa del Larario di Achille, Casa del Menandro, Terme Suburbane, Domus del Principe di Napoli, Casa dell'Ara Massima.

"Una volta completati i lavori di rifacimento - si legge ancora nella nota - restauro e transennatura, auspicabilmente entro il mese di novembre, si apriranno alla fruizione del pubblico anche le restanti domus: Casa di Obellio Firmo, Casa di Trebio Valente (eccetto la parte sottoposta a sequestro), Casa di Ifigenia, Casa del Moralista, Casa dei quadretti teatrali, Casa di Marco Lucrezio Frontone e Casa dei Gladiatori".

Nessun commento: