giovedì 23 aprile 2009

E’ «on line» lo straordinario tesoro rupestre

E’ «on line» lo straordinario tesoro rupestre
Corriere del Mezzogiorno 23/04/2009

Visitare lo sterminato patrimonio rupestre della pro­vincia di Taranto sarà possibile anche via internet. Gra­zie al portale «Habitat Rupestre» (www.habitatrupestre­puglia. it), chiunque potrà esplorare uno dei tesori nasco­sti di Puglia, le grotte, le chiese, le gravine. Finanziato con i Pis (progetti integrati settoriali), il portale verrà inaugurato a Laterza domani. Tredici i comuni che avran­no il compito di arricchirlo quotidianamente: Altamura, Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Gravina di Puglia, Grot­taglie, Laterza (comune capofila), Massafra, Montemeso­la, Mottola, Palagianello, Santeramo in Colle e Statte. «La finestra che si apre sull’Europa, grazie a questo portale turistico, può essere fonte immensa di possibilità di far­si conoscere per i nostri operatori, ma soprattutto di far conoscere il nostro stupendo territorio con le sue pecu­­liarità, le sue gravine, le sue tradizioni socio-culturali e culinarie» dice Leonardo Pugliese, vice sindaco ed asses­sore alle Politiche Comunitarie di Laterza, «gli operatori dovranno lavorare sodo per riempire di contenuti il por­tale, insieme con le categorie di riferimento, turismo, commercio, artigianato, industria». Pugliese ha portato a compimento tutte quelle opere necessarie per non per­dere i finanziamenti europei, visto anche che i fondi co­munitari saranno messi a disposizione della Puglia in «obiettivo 1» (regioni svantaggiate), solo per altri sette anni attraverso le Aree Vaste.

Nessun commento: